Come è cambiato il mio mestiere di traduttore professionale in questi anni

Agli inizi della mia carriera come traduttore professionale non avevo ancora deciso quale sarebbe stata la mia specializzazione.

Avevo iniziato ad entrare nel mondo della traduzione già prima di laurearmi lavorando per una agenzia di traduzioni. Mi dedicavo alla gestione dei clienti e del personale, ed eseguivo saltuariamente delle traduzioni, iniziando così a fare pratica e imparare molte cose.

Quando decisi di aprire l’attività di libero professionista come traduttore, il primo lavoro importante fu la traduzione di un manuale di una macchina industriale del settore siderurgico. Sulle prime fu il panico. Poi iniziai a studiare e a capire, a chiedere agli ingegneri, a documentarmi, e fu subito una passione.

Da quel primo lavoro sono passati molti anni e di manuali di macchine industriali ne ho tradotti un’infinità, come pure specifiche tecniche, pagine video e articoli scientifici. Ogni volta era una sfida e cose nuove da studiare, ma il settore tecnico mi affascinava come mi affascina tuttora.

Così sono passata dalla traduzione di testi di meccanica a quelli di elettronica, automazione, telecomunicazioni, ingegneria, costruzioni ed altri settori industriali, aumentando le mie conoscenze ed acquisendo sempre più esperienza.

In seguito, per dare un servizio completo alle aziende che seguivo, mi sono trovata a tradurre non solo i manuali e le specifiche tecniche ma anche documenti relativi a gare d’appalto, statuti e bilanci e altri documenti societari e aziendali. Spesso dovevo eseguire l’asseverazione di tali documenti affinché fossero legalmente validi all’estero. In seguito, quando i dipendenti delle varie aziende venivano mandati all’estero per lavoro, dovevo tradurre la documentazione necessaria e asseverarla affinché avesse valore legale.

In questo modo mi sono specializzata anche nella traduzione di documenti societari ed ho acquisito esperienza nel settore delle asseverazioni.

Negli ultimi anni, a causa della crisi nel settore siderurgico, il lavoro di manualistica è diminuito.

In compenso la maggior mobilità delle persone ha reso necessaria la traduzione di certificati e documenti necessari andare all’estero o venire in Italia, per studio o lavoro, o per richiedere la cittadinanza.

Per questo mi sono rivolta a questo settore, per il quale le richieste sono aumentate e per il quale è necessario un alto livello di competenza e serietà, in quanto sono spesso in gioco la possibilità di ottenere un lavoro o la cittadinanza, vincere una gara d’appalto o far fronte ad altre situazioni in cui la tempestività e la professionalità sono fondamentali.

Per svolgere al meglio il lavoro in questo settore, ho ottenuto i riconoscimenti come consulente della Camera di Commercio di Udine e CTU (consulente tecnico d’ufficio) del Tribunale di Udine, che pur non essendo strettamente necessari per svolgere le traduzioni giurate, sono spesso richiesti e sono comunque un’assicurazione per il cliente del fatto che ho una esperienza provata e documentata nel campo delle traduzioni, ho la fedina penale pulita e sono specializzata nella lingua inglese e in quella spagnola (tutti dati verificati dalla Camera di Commercio di Udine e dal Tribunale di Udine).

Pertanto, pur non lasciando le traduzioni tecniche e scientifiche, una buona parte del mio lavoro si svolge attualmente facendo traduzioni giurate per privati e aziende che necessitano che i testi tradotti abbiano un valore legale.

Ricevo molte richieste di traduzione di pagelle e titoli di studio, sia nel caso di soggiorno all’estero per studio, ma anche in caso di lavoro.

Ad esempio ho tradotto molti documenti per infermieri e medici che andavano a lavorare in Inghilterra e in Spagna.

Altri documenti per i quali è molto richiesta la traduzione sono i certificati penali (casellario giudiziale e carichi pendenti), per dimostrare l’assenza di condanne in caso di lavoro all’estero, ma anche per chi dall’estero viene in Italia.

Inoltre sono aumentati i casi d’immigrazione da paesi che vivono una situazione problematica verso l’Italia per ricongiungimento familiare e richiesta di cittadinanza, come ad esempio il Venezuela. In questo caso mi vengono richieste le traduzioni di certificati di nascita, morte e di matrimonio.

Mi è anche successo di ricevere la richiesta di traduzione di certificati per il matrimonio in Italia di persone di nazionalità straniera, specie da coppie inglesi, visto che l’Italia è una meta ambita per celebrare il matrimonio. In questo caso la richiesta era quella di tradurre i certificati di nascita o matrimonio.

La traduzione di certificati di matrimonio mi è richiesta anche quando questo viene celebrato tra persone di nazionalità diversa in Italia. In alcuni casi mi è stato chiesto anche di presenziare al matrimonio come interprete per tradurre le formule pronunciate dall’ufficiale di stato civile durante il matrimonio stesso quando la sposa o lo sposo non capiscono ancora bene l’italiano.

I casi in cui è necessaria la traduzione con valore legale, vale a dire la traduzione giurata o asseverata, sono quindi innumerevoli. Negli negli ultimi anni ho acquisito una ampia esperienza che mi permette anche di consigliare il cliente su come preparare la documentazione prima della traduzione e dell’asseverazione.

Come ho descritto in dettaglio nei miei articoli, per svolgere queste traduzioni ci vuole esperienza e serietà, in quanto il traduttore ha la responsabilità penale relativamente a quello che traduce e firma sotto giuramento in tribunale in presenza dell’ufficiale giudiziario.

Per qualsiasi richiesta di traduzioni tecniche e scientifiche, asseverazioni o consulenza linguistica, non esitate a contattarmi.